La fibra di lino viene ricavata da una piccola pianta (Linum Usitatissimum), alta circa un metro, con pochi rami e piccoli fiori azzurri. Per ottenerne la massima lunghezza, la pianta viene estirpata dal terreno, le fibre vengono macerate e, dopo l’eliminazione delle impurità e la pettinatura, le fibre più lunghe sono pronte per la lavorazione. Per quanto la coltivazione del lino sia abbastanza diffusa in Europa come in Russia Ed Estremo Oriente, la fibra di lino più pregiata proviene dalle coltivazioni di Francia, Olanda e Belgio, dove vanta un pregiato marchio di qualità.

 

La fibra di lino viene lavorata pura, ma spesso anche mescolata ad altre fibre tessili, che possono essere sia le note fibre naturali, lana, cotone, seta, sia quelle di origine sintetica, viscosa e poliestere, per ottenere tessuti di peso, aspetto e consistenza differenti. In base alla finezza del tessuto, con il lino vengono prodotti capi di abbigliamento e biancheria per la casa, impreziosita da ricami, pizzi e lavorazioni particolari, o più economica e corrente.

 

La composizione della fibra di lino, che per oltre il 70% consiste in cellulosa, determina le qualità per le quali il tessuto si distingue tra le fibre naturali: è resistente, è morbido, non si deforma, resiste ai lavaggi frequenti, non provoca allergie e assorbe l’umidità. Una serie di ragioni che rende i vestiti in lino i capi ideali da indossare in estate, come la camicia di lino da uomo, raffinata, classica e sempre attuale!

 

I vestiti di lino, quando non richiedono trattamenti specifici, possono essere lavati tranquillamente in lavatrice e stirati con il ferro a vapore, per riacquistare subito tutta la loro morbidezza.

 

Dai un’occhiata al Lino di Morelfil Shop: http://www.morelfilshop.com/prodotto/linos/

Postato in: Novità